Microtremori

Microtremori: rumore sismico ambientale (ambient vibrations), caratterizzato da oscillazioni di piccola ampiezza (spostamenti dell’ordine di 10-4‐10-3 cm), provocate da sorgenti naturali o antropiche. Le vibrazioni ambientali misurabili in un determinato sito dipendono, generalmente, dalla forma, dall’estensione e dalla distribuzione reciproca delle sorgenti del tremore e dalla modalità di propagazione dell’energia elastica dalla sorgenti influenzate dalle caratteristiche del sottosuolo. Nel corso del tempo, il rumore sismico manifesta un comportamento molto irregolare motivo per cui l’analisi dei dati di rumore richiede un approccio di tipo statistico/probabilistico basato sullo studio delle proprietà medie del segnale in termini di ampiezza e frequenza. Il campo di frequenze varia da circa 0.3-0.5 Hz a 30-50 Hz, dove il campo delle basse frequenze è prodotto da sorgenti naturali profonde e lontane (onde del mare, vento, microsismi) mentre le componenti a più alta frequenza sono prodotte da sorgenti antropiche generalmente più superficiali.

 

Questo elemento è stato inserito in . Aggiungilo ai segnalibri.