Depositi alluvionali

Depositi alluvionali: i materiali provenienti dall’azione erosiva dei corsi d’acqua che non riescono a raggiungere il mare, ma vengono abbandonati lungo il percorso per perdita di energia da parte della corrente. All’interno di tali depositi, gli elementi più grossi (ciottoli) appaiono smussati e in parte arrotondati, a causa del continuo sfregamento subìto durante il trascinamento e il rotolamento lungo l’alveo, mentre quelli più fini, trasportati in sospensione e ridotti alle dimensioni di granuli di sabbie o di argille, sono anche più elaborati. In un deposito alluvionale, con spessori anche di molti metri, si alternano ghiaie, più o meno grossolane, sabbie, silt e argille, in strati discontinui o in lenti, con rapidi cambiamenti laterali da un tipo all’altro.

Questo elemento è stato inserito in . Aggiungilo ai segnalibri.